Menu Orizzontale

martedì 30 settembre 2008

ANCHE IL SINDACO DI BOMPENSIERE E' ENTRATO A FAR PARTE DEL BLOG


E' bello tornare a casa dopo una giornata di "lavoro" e trovare tantissimi commenti. Oltre gli irriducibili "vasavasasemprepiù", "juve4over", "Enrico" e l'immancabile "Anonimo" noto, con compiacimento, un intervento (clicca qui per leggerlo) scritto dal Sindaco di Bompensiere.

Internet è la terza grande rivoluzione nella storia della comunicazione.
La prima fu quella di Gutemberg, che con la stampa toglieva il privilegio della conoscenza ai pochissimi possessori di libri copiati a mano, e la metteva a disposizione di una elite, sempre ristretta, ma centinaia di volte più ampia della precedente.
La seconda rivoluzione fu quella della radio-televisione, che introduceva suoni ed immagini, superava grazie all'etere i limiti fisici della propagazione manuale, e introduceva soprattutto il concetto della contemporaneità (la "diretta").
La terza rivoluzione, Internet appunto, non apporta alcun cambiamento radicale da un punto di vista tecnologico (testo, suono e immagine rimangono bene o male alla base del linguaggio), ma introduce il concetto - profondamente rivoluzionante - di reciprocità. Ora fonte e utente sono sullo stesso livello, e possono interagire.

La comunicazione è essenziale per rendere utili le cose create. E se questo blog avrà raggiunto tale obiettivo allora sarà stato un valido strumento di “comunicazione”.
Spero che tutte le “proposte per Bompensiere” vengano inserite con uno spirito di collaborazione che possa permettere a questo comune di svilupparsi sempre più, e non seguendo una spirale di rancore.

In fondo l’obiettivo collettivo è quello di far crescere (sotto tutti gli aspetti) questo piccolo paese. Tocca a noi, abitanti di Bompensiere, prescindendo da qualsiasi collocazione politica rimboccarci le maniche e iniziare a lavorare per un futuro migliore.

GLI AMMINISTRATORI DEL BLOG

Read more...

FOTO STORICHE BOMPENSIERE

ALTRE 10 IMMAGINI!!

1961 (circa). Foto San Giuseppe Bompensiere. (Se non mi sbaglio "lu bamminiddru" era mio zio)

E con queste siamo a 104. Un album così ben fornito è difficile da reperire su internet. Molti paesi ce lo invidiano e tanti altri stanno prendendo spunto da questa idea per far nascere un loro web-album.
Purtroppo le foto che ho a disposizione inizano seriamente a scarseggiare. Per mandare avanti un'iniziativa del genere c'è bisogno della collaborazione di tutti.
Fino ad ora solo una decina di persone hanno collaborato e sono stati perlopiù emigrati. Adesso dobbiamo impegnarci un pò tutti altrimenti rischiamo di non far più crescere quest'iniziativa.


Ricordo a tutti l'e-email a cui potete inviare le immagini: pellitterigiuseppe@gmail.com

P.S.
Il link per visualizzare l'album è: http://picasaweb.google.it/pellitterigiuseppe/VecchiRicordiDiFesteEventiEdAltro#. Trovate il collegamento anche sul menù laterale (Nella sezione "FOTO VARIE").

P.P.S Le ultime dieci foto sono state inserite nelle prime dieci posizioni dell'album.

P.P.P.S. Le immagini si possono scaricare liberamente!!

P.P.P.P.S. Le foto che invierete devono essere precedenti all'anno 1999 (compreso) altrimenti non verranno pubblicate.

1990 Scuola elementare

Read more...

Filo invisibile

Rilassatevi e godetevi lo spettacolo!!!

Read more...

SOGNO O SON DESTO???



Ieri mattina di buon ora (5:15) mi sono alzato per andare a Palermo ed ottemperare i miei doveri di studente. Essendo aspirante ingegnere, cerco di ottimizzare il tempo preparando prima i soldi per il biglietto: 7,90 € cha, a mio avviso, non sono pochi per un viaggio di sola andata. Un pò assonnato mi dirigo verso la fermata dell'autobus. Poso il borsone, salgo sull'autobus saluto l'autista e faccio richiesta del biglietto. A questo punto, pronto con i soldi in mano, chiedo retoricamente:" è sempre 7,90 il biglietto?". Risponde l'autista:"no, è 8,30". Li per lì ho pensato fosse una battuta, ma vista la faccia seria del conducente mi sono ricreduto ho preso i rimanenti soldi è ho pagato il biglietto.
Andandomi a sedere cominciai a pensare che, visto che la benzina grazie a Dio non è più cresciuta, forse la SAIS ha inserito un qualche servizio in più: "forse, vista la crisi Alitalia, qualche assistente di volo è stata assunta dalla SAIS...", ma in giro non vedevo nessuno. Ci ho dormito sopra per trovare una soluzione. Al risveglio mi ritrovo a Palermo in mezzo al traffico, in ritardo e con lo stesso servizio di prima ad un costo maggiore.
Ci tenevo inoltre a segnalare che negli ultimi due anni i biglietti SAIS della tratta in questione sono aumentati di circa 1,50 €, il direttivo ha sostituito l'autobus con un molto più piccolo e ha tolto il servizio per il sabato. DITEMI VOI CHE COERENZA C'E' IN TUTTO QUESTO???

Read more...

lunedì 29 settembre 2008

Abbiati: faccetta (rosso)nera

Christian Abbiati portiere della squadra rossonera pochi giorni fa ha apertamente dichiarato:

"Ho fatto miei alcuni valori del fascismo come patria, ordine sociale, rispetto per la chiesa Cattolica. Sono un uomo di destra, e la Destra ho votato alle elezioni. Del fascismo non condivido alcuni errori, come l'entrata in guerra e l'alleanza con Hitler, ma è ora di finire di trattare il ventennio come un argomento tabù".





Questo video è storia, non mi metto nè a destra nè a sinistra caricandolo.

Ed infine ecco alcune delle più famose frasi e motti del regime:

- Meglio vivere un giorno da leone, che cento anni da pecora.
- Chi si ferma è perduto.

- Meglio morire in piedi, che vivere una vita in ginocchio.
- Se avanzo seguitemi, se indietreggio uccidetemi, se mi uccidono vendicatemi.
- Nessun fenomeno al mondo può impedire al sole di risorgere.
- Fedeltà è più forte del fuoco.
-
Pronti, ieri, oggi, domani al combattimento per l'onore d'Italia.
- Libro e moschetto Fascista perfetto.
-
Me ne frego.
- Fino alla vittoria.
- Molti nemici, molto onore.
- Le radici profonde non gelano mai.
- O con noi o contro di noi.
- Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare.
- Siam fatti così!
- L'Ardito della "M U T I" serve, combatte e muore per l'Italia, per il - Duce, per il Fascismo.
- Non siamo gli ultimi di ieri ma i primi del domani.
- Meglio lottare insieme che morire da soli.
-
Non basta essere bravi bisogna essere i migliori.
- Anche se tutti, noi no!
- Ardisco ad ogni impresa
- Beffo la morte e ghigno
- Bisogna volere. Fortemente volere!
- Chi osa vince!
- Dio Patria. Ogni altro affetto, ogni altro dovere vien dopo.
- Fate le glorie del passato siano superate dalle glorie dell'avvenire.
-
Fermarsi significa retrocedere.
- La cinematografia è l'arma migliore
- Italia agli italiani


- In alto i cuori
-
Io mi vanto sopratutto di essere un rurale
- L'archietettura è la sintesi di tutte le arti
-
La disciplina deve cominciare dall'alto se si vuole che sia rispettata in basso
- Lavoratore, ricorda che anche tu sei soldato, che il tuo lavoro è la tua trincea
- L'Italia fascista può se necessario portare oltre il suo tricolore, abbassarlo mai
- Marciare, non marcire!
- Nessuno ha potuto fermarci...nessuno ci fermerà!
- Noi siamo sempre domani
- Noi tireremo dritto!
- Non è permesso a nessuno di vivere su quello che fu fatto da altri prima di noi. Bisogna che noi creiamo
-
Senza sforzo, senza sacrificio e senza sangue nulla si conquista nella storia
- Ringrazia ogni giorno devotamente Dio perchè ti ha fatto italiano
- Quella che chiamano la mia "dittatura" è basata su molto entusiasmo popolare
- PANE, lo so, per averlo provato, che cosa vuol dire la casa deserta ed il desco nudo
- Oggi non ci sono più italiani di ponente o di levante, del continente
o delle isole: ci sono soltanto degli italiani
- Si stava meglio quando si stava peggio
- Siamo quelli che siamo
- Solo dall'armonia costituita dai tre principi: capitale, tecnica, lavoro
vengono le sorgenti della fortuna

- Sposi della vita, amanti della morte
- Una maschia gioventù con romana volontà combatterà...
-
Vincere e vinceremo!
- Vado verso il popolo e sono col popolo per comunione d'intenti e di spirito
- Con le nostre macchine, come, soprattutto, col nostro popolo e con la nostra fede, andremo sicuramente verso la vittoria.
- Il contadino deve rimanere fedele alla terra, dev'essere orgoglioso di essere contadino, fiero di lavorare il suo campo.
-
Il fascismo è l'uguaglianza verace e profonda di tutti gli individui di fronte al lavoro e alla nazione
- Il fascismo femminile che si raccoglie intorno ai nostri gagliardetti è destinato a scrivere una storia splendida, a lasciare tracce memorabili, a dare un contributo sempre più profondo di passione e di opere al fascismo italiano
- Il popolo italiano ha creato col suo sangue l'Impero. Lo feconderà col suo lavoro e lo difenderà contro chiunque e con le sue armi
- Il valore di un popolo non viene determinato solo dalle vittorie in guerra, ma esse sono il fondamento del suo valore .
- Mentre in tante parti del mondo tuona il cannone, farsi delle illusioni è follia, non prepararsi è delitto. Noi non ci illudiamo e ci prepariamo.


- Tutti i nodi furono tagliati dalla nostra spada lucente e la vittoria africana resta nella storia della Patria, integra e pura, come i Legionari caduti e superstiti la sognavano e la volevano.
- Tutte le leggi umane, non quelle divine, sono il risultato di uno sforzo di uomini. Altri uomini vengono, modificano, aboliscono, perfezionano. Non ci vuole nulla ad abolire. Distruggere è facile, ma ricostruire è difficile.
- Noi siamo caduti e ci siamo rialzati parecchie volte.
E se l'avversario irride alle nostre cadute, noi confidiamo nella nostra capacità di risollevarci. In altri tempi ci risollevammo per noi stessi, da qualche tempo ci siamo risollevati per voi, giovani, per salutarvi in piedi nel momento del commiato, per trasmettervi la staffetta prima che ci cada di mano, come ad altri cadde nel momento in cui si accingeva a trasmetterla.
Accogliete dunque, giovani, questo mio commiato come un ideale passaggio di consegne. E se volete un motto che vi ispiri e vi rafforzi, ricordate: Vivi come se tu dovessi morire subito. Pensa come se tu non dovessi morire mai. - Giorgio Almirante -

- Dovete sopravvivere e mantenere nel cuore la fede.
Il mondo me scomparso, avrà bisogno ancora dell'idea che è stata e sarà la più audace, la più originale e la più mediterranea ed europea delle idee. La storia mi darà ragione..
- Se un uomo non è disposto a correre qualche rischio per le sue idee,
o le sue idee non valgono nulla o non vale niente lui. - Ezra Pound -


Read more...

RiParliAMOne...



Carissimi internauti (o meglio "juvenauti", "milanauti")... naduresi:

Abbiamo prvveduto a pubblicare la 10a Edizione del nostro giornalino.

al solito link: http://www.comunebompensiere.it/pages/giornale-locale.php

siate benevoli con le critiche e generosi con i complimenti ;-)

Buona Lettura

Read more...

domenica 28 settembre 2008

CONFUSIONE AL MEAZZA

Ancora non mi capacito di come è possibile farsi dare il cartellino rosso mentre si è comodamente seduti nella poltroncina della panca. Cosa mai gli avrà gridato Materazzi all'arbitro?

Sono sicuro che sarà stata una delle mille parole che echeggiavano nella mia testa. Diciamo che Marco è andato in bestia quando Adriano è stato colpito in pieno volto da una gomitata. Rigore netto, rigore non fischiato, Marco incazzato. Il tutto funziona a meraviglia.
Purtroppo l'arbitro (che da alcune indiscrezioni è stato contattato prima della partita dal presidente Silvio) questa sera aveva un'orecchio bionico capace di intercettare qualsiasi comunicazione nel raggio di 6 Km.
Infine un'autocritica è doverosa. Abbiamo costruito poco (per non dire pochissimo) e giocato peggio.
Ma c'è tempo per migliorare.

Read more...

sabato 27 settembre 2008

Richiesta quasi esaudita....

Vorrei poter soddisfare la richiesta di un nostro utente, che ci ha chiesto di pubblicare il programma della festa patronale del S.S. Crocifisso.
Ma per ora ti posso soltanto anticipare un articolo tratto dall'edizione di ParliAMOne di questo mese, che si occupa proprio di questa festività.
Mi riprometto di pubblicare l'intero programma a giorni.
Spero che per ora possa essere sufficiente. ;-)
Di seguito l'articolo sopracitato a cura di Antonio Alba e Jessica Russo.


La festa del SS Crocifisso



Anche quest’anno Bompensiere è pronto a festeggiare la ricorrenza più importante e attesa del paese:la festa del patrono, il SS Crocifisso. Infatti come da tradizione questa festa coincide con la quarta domenica di settembre.
I festeggiamenti hanno inizio all’alba con lo scoppio di alcuni mortaretti che con il loro rumore assordante svegliano la popolazione creando un’ atmosfera festosa. Dopo un po’ il suono delle allegre melodie della banda musicale, che gira per le vie del paese, si diffonde in tutte le abitazioni “invitando” tutti i cittadini a far presto ed uscire. Così, a poco a poco, la piazza si riempie e la festa esplode.
Momento fondamentale della mattinata di festa è comunque la celebrazione della santa messa, alla quale partecipa buona parte della popolazione, al termine della quale una fitta maschiata conclude la prima parte dei festeggiamenti.
Nel pomeriggio la banda ritorna ad allietare la popolazione con mille note allegre e poco dopo avviene la “rutta di li baccareddi” , usanza che ricorre ormai da tanti decenni. Sul tardi la processione cui prende parte l’ intero paese. Simbolo della processione è la statua raffigurante il SS crocefisso che precede i membri della confraternita, con la caratteristica veste bianca e mantello rosso, disposti ai due lati in due file parallele. Subito dietro la statua seguono il sindaco, i componenti della giunta comunale e le autorità militari. Concludono la processione la banda musicale e i fedeli. Si percorrono così le vie del paese.
Infine la serata viene allietata dalla musica eseguita sul palco allestito in piazza e la festa si conclude con i giochi pirotecnici intorno la mezzanotte.
Importante è anche fare riferimento ad alcune usanze del passato che hanno caratterizzato la festa del santo patrono. Ognuno si preparava ad accogliere in maniera eccezionale quel giorno e, anche in periodi di grandissima povertà, si dovevano comprare vestiti e scarpe nuove da indossare solo nel giorno della festa. Inoltre, per sottolineare l’ importanza di questa celebrazione per i “nadurisi”, bisogna ricordare che gli emigrati ritornavano da lontano, anche dall’ america, per vivere in paese quell’esperienza straordinaria. Per quanto riguarda la santa messa veniva celebrata, come per le occasioni speciali, direttamente dal vescovo in una chiesa vestita a festa, addobbata e decorata con stoffe di raso e di velluto. Un’ altra particolarità era la fiera del bestiame, che si svolgeva fuori dal centro abitato, dove si comprava e si vendeva e si stringevano mani per l’ accordo raggiunto.
Come si può notare da queste affermazioni tante cose oggi sono cambiate rispetto al passato, tuttavia la festa del SS Crocifisso rimane tuttora una ricorrenza fondamentale per Bompensiere.

Antonio Alba
Jessica Russo

Read more...

ParliAMOne...

Signore e Signori:


Compie 1 Anno!

In occasione della festa patronale del S.S. Crocifisso, solo per voi visitatori del Blog più "famoso" di Bompensiere:............ ;-)

La prima pagina in anteprima!!(scusate il gioco di parole)



di seguito l'articolo di apertura a cura di
Salvi Virciglio
(salvatore.virciglio@gmail.com)

UNA SOLA CANDELINA MA UNA GRANDE TORTA
La nostra iniziativa giornalistica amatoriale esiste da un anno.
Ringraziamenti e prospettive della redazione.


Settembre. Era il Crocifisso, quando da me venne, con una copia di un mensile sottobraccio, Salvatore Monella per farmi vedere cosa si erano inventati: era “ParliAMOne” . Così conobbi questo giornalino che oggi vive l’emozione del primo compleanno. Io ancora non facevo parte della redazione e soltanto dopo decisi di impegnarmi attivamente perché il giornalino andasse avanti ed anzi, tra mille difficoltà, si migliorasse.
Le 6 paginette che lo componevano oggi sono puntualmente 18, i 10 collaboratori oggi sono 35 e le copie che ogni volta distribuiamo non sono 50 bensì 100. Numeri che se non fanno girare la testa poco ci vuole, relazionando il tutto alle dimensioni del nostro comune ed al fatto che difficilmente si riesce ad intraprendere un’iniziativa con questa continuità e assiduità.
Oggi l’arduo compito di scrivere questo editoriale spetta a me, ma tutti avrebbero voluto fare gli auguri ai nostri lettori. Gli auguri proprio a voi che state leggendo. Perché se l’iniziativa va avanti è grazie alla vostra attenzione nei nostri confronti, all’impazienza che avete nel ricevere la copia, nelle lodi e le critiche che puntualmente ci vengono fatte. Un giornale non può esistere senza un pubblico. La linfa che ci dà la grinta per confezionare ogni numero del giornale è il nostro lettore.
In questo anno diverse sono state le tematiche che abbiamo deciso di affrontare: da quelle soft delle festività e delle ricorrenze locali a quelle più spinose, come i problemi delle piccole discariche abusive a cielo aperto e il problema, oggi risolto, della banda larga. Successi questi ultimi che ci rallegrano perché sapere di essere ascoltanti e tenuti in considerazione permette di essere maggiormente propositivi, spinge l’autore di ogni singolo articolo ad uno sforzo “politico”, di cercare la scelta migliore e consigliarla a chi di dovere.
Questo giornale non nasce per criticare aridamente le problematiche del nostro territorio, ma per consigliare e, quando necessario, gridare di avere una soluzione ad un problema.
Ovviamente i problemi non sono mancati, non mancano e non mancheranno. Per questo a breve ci costituiremo in un’associazione culturale, per dare stabilità ad un gruppo adesso molto ampio che bisogna di regole e un minimo di formalizzazione. Da questa grande passo speriamo e vogliamo molto, perché sarà il modo per garantire il mensile e per darci la possibilità di cominciare tante nuove attività rivolte come sempre ai giovani bompensierini.
Voglio lasciare la parte conclusiva dell’articolo agli aridi numeri che, seppur poco romantici, in poco tempo e in maniera concisa rendono l’idea di cosa siamo riusciti a fare, realizzando questo mensile amatoriale.


Il nostro bilancio ad oggi:

5000 sono le visite che abbiamo ricevuto sulla pagina web ospitata sul sito www.comunebompensiere.it
;

126 gli articoli pubblicati;

35 sono i collaboratori che hanno dato, ciascuno nella suo ruolo, un contributo per la realizzazione;

0 casi di censura degli articoli pervenuti alla nostra casella e-mail;

10 i numeri che ad ogni abbiamo pubblicato;

830 le copie che abbiamo distribuito


La prossima settimana sarà pubblicata l'intera edizione al solito link :

http://www.comunebompensiere.it/pages/giornale-locale.php

Buona lettura.


Read more...

martedì 23 settembre 2008

Déjà vu

CORSI E RICORSI MA NON ARRIVAI

Inter e Juve al comando di serie A. Mi sembra un film già visto, ma a differenza degli altri anni il finale non è stato ancora deciso. Questa è l'essenza del calcio, questa è la bellezza di questo sport.
Mi dispiace un pò per la seconda squadra di milano (bugia). Un punto per ogni pallone d'oro presente in rosa è davvero poco (risata di fondo).

P.S. Nonostante juve4ever è giuventino volevo complimentarmi con lui ed Enrico per essersi inscritti a Blogger. Siete voi gli iniziatori, coloro i quali hanno deciso di contribuire seriamente alla crescita spirituale di questo Blog. Meritate una Standing Ovation!!



Read more...

venerdì 19 settembre 2008

10.000 volte grazie

MICA BAU BAU MICIO MICIO


Non riesco ancora a crederci. 10000 visite in soli 5 mesi sono soddisfazioni. Negli ultimi due mesi il blog è cresciuto andando oltre ogni mia più rosea aspettativa.
Ad esempio ad Agosto le visite sono arrivate a 3858 (fonte vivistat). Il numero di visitatori abituali è in continua crescita. I motori di ricerca sono pieni di articoli provenienti da questo blog.
Se provate a cercate anche la cosa più bizzarra come "non dire mai gatto se non ce l'hai nel sacco" troverete questo blog nella prima pagina di google (profonda soddisfazione)!
A volte penso al mese di Aprile (primo mese di esistenza del sito) quando ho accumulato in totale solo 138 visitatori. Ero un po’ sconsolato e stavo quasi decidendo di chiudere bottega. Ma da buon interista sono ormai abituato a soffrire per raggiungere il traguardo. Così a maggio i numeri cominciarono a crescere: 774.
Un primo passo avanti era stato raggiunto. La scalata era realmente iniziata. La meta dei 1.000 visitatori mensili non era solo un’utopia. Quando a Giugno hanno visitato il blog 1.502 persone non ho dormito per 3 giorni. Avrei desiderato avere davanti quelle 1502 meravigliose creature e, non potendo offrire a tutti un caffè (1502x0,70=1051,4 €), li avrei abbracciati volentieri uno ad uno. Luglio è stata una piacevole conferma: 1430 visite.
Un notevole salto di qualità è avvenuto grazie a Katia Capobianco, Giuseppe Difalco e Salvatore Monella. E’ da circa 2 mesi che stanno contribuendo in maniera profonda alla crescita del blog.
Come voi tutti sapete “una persona sola non è capace neanche a mangiare poiché se si strozza muore” (citazione tradotta direttamente dal proverbio siculo “unu sulu nun è buanu mancu a mangiari ca si s’affuca mori”).
Quindi il titolo del blog è un po’ fuorviante, poiché ormai la paternità si è allargata.
Adesso però non si può pensare di avere raggiunto la vetta. Questo è solo l’inizio di un progetto che potrà condurci ben oltre. Anche voi, cari lettori, avete la responsabilità morale di far crescere questo sito. Mandate un’e-mail a tutti i vostri contatti con annesso link del blog.
Voglio ancora ringraziarvi per l’ennesima volta. Un grazie a tutti quelli che si collegano ogni giorno, a quelli che animano il blog con commenti, a quelli che lo criticano, agli interisti che mi sostengono, agli juventini che mi attaccano, agli amanti della politica locale, ai milanisti un po’ frustrati. W Bompensiere, W l’informazione libera, W questo Blog, W lo sport, W l’Inter, abbasso il Milan. Juve shit (inserisco la parola shit a poichè le l’educazione pudica delle madri madesse potrebbe generare un problema diplomatico non indifferente).

P. S.
se volete potete inviarmi le vostre foto così da creare un angolo dei lettori più assidui (con pubblicazione delle vostre immagini e una vostra piccola biografia).
Inoltre registratevi a Blogger (clicca qui per capire come procedere) così che si possano premiare le persone che inseriscono più commenti. E perché no, se il gruppo degli amministratori lo riterrà opportuno, diventare anche voi parte integrante di questo piccolo progetto che ha come vero scopo quello di informare liberamente e gratuitamente tutti i compaesani e non, circa avvenimenti, cronaca rosa, cronaca nera e altro.

P. P. S.
mi dispiace che avete trovato un articolo che parli bene della giuve, ma da quando Giuseppe Difalco ha le chiavi del blog non posso fare più nulla per fermarlo!

Read more...

giovedì 18 settembre 2008

ENZUCCIO L'INTERISTA

Inseguire il proprio sogno è un’impresa nobile ma nello stesso tempo difficoltosa. Sacrificio, dedizione, tenacia sono alcuni elementi fondamentali per raggiungere la meta.
Il nostro compaesano Enzo Martorana, per gli amici Enzuccio l’interista, non ha mai smesso di rincorrere il suo sogno: “diventare un calciatore professionista”.

Crescere a pane e pallone è una caratteristica comune a tanti Bompensierini. Ma a differenza di molti Enzo, sin dalla più tenera età, ha dimostrato di avere una confidenza particolare con la palla. A soli 6 anni competeva tranquillamente con ragazzi più grandi riuscendo a compensare la differenza di stazza fisica con un tocco di palla fuori dal comune.
Nel 1995 società come l’Empoli, Pro-Vercelli, Sampdoria, fecero di tutto per permettergli di crescere calcisticamente nei loro vivai, ma eventi logistici gli impedirono di compiere il salto di qualità.
Con il passare del tempo le opportunità iniziarono ad affievolirsi, ma la sua immensa voglia di giocare associata al tasso tecnico non indifferente gli hanno permesso di raggiungere l’Eccellenza.
In questo momento, il talento Bompensierino, milita nel Ribera. In quest’ultimo anno ha dimostrato di essere una pedina fondamentale per il suo allenatore.

Quando riceve la palla, tutti - compagni e avversari, tifosi del Ribera e sostenitori dell'altra squadra - pensano: "Vediamo cosa combina".
In quel momento sospeso, in quel dubbio legittimo, sta la magia del calcio. La gente va allo stadio, guarda le partite in tv e legge i giornali, perchè cerca cose emozionanti e speciali. Il calcio esiste e resiste, nonostante tutto, perchè c'è in giro uno come Enzuccio. Uno che prende la palla, e non sai mai cosa farà.
I giocatori mediocri hanno un angolo di 90 gradi, perchè usano un piede solo; quelli bravi, giocano 180 gradi; Enzo opera a 360 gradi.
Può passare, lanciare, tirare o sgusciare dappertutto; d'interno e d'esterno, di sinistro e di destro, davanti e didietro, di punta e di tacco.
Marcare Enzuccio è come pescare con le mani: vince quasi sempre il pesce.
In un calcio di onesti geometri (molti) e coscienziosi architetti (qualcuno), Enzuccio è l'artista.

Giocando in Eccellenza e vivendo in funzione della sua più grande passione è riuscito ad esaudire una buona parte del suo sogno. Speriamo solo che possa allietarci con le sue giocate indossando la maglia della sua squadra del cuore!

Read more...

mercoledì 17 settembre 2008

WELCOME BACK IMPERATORE



Read more...

lunedì 15 settembre 2008

Analisi di un libro interessante

IL METODO ANTISTRONZO



Una volta si parlava di padroni, sfruttatori, aguzzini, schiavisti.
Oggi a complicare la nostra vita lavorativa c’è la più ampia e democratica categoria degli stronzi, concetto che si è affermato in seguito al grande successo de Il metodo antistronzi di Robert I. Sutton, professore di scienza dell’ingegneria gestionale all’Università di Stanford.

Il metodo antistronzi affronta il tema in un’ottica originale: i soprusi fanno male all’azienda prima ancora che alle vittime.

Come dice lo stesso autore, sfortunatamente prima o poi tutti noi ci troviamo a dover fare i conti con gli stronzi sul posto di lavoro, cioè con quelle persone capaci di opprimere, mortificare o sminuire, il cui sputare veleno si rivolge sempre nei confronti di chi ha meno potere di loro, piuttosto che di chi ne ha di più. Persone che possono insultare ed umiliare a voce alta ma anche pugnalare alle spalle, tirare fuori il peggio di sé quando non rischiano di essere scoperti, cosa ancora più pericolosa perché non nasce da un momento di rabbia incontrollabile ma della volontà di lavorare di nascosto per danneggiare il prossimo.

Il metodo antistronzi mostra innanzitutto come queste personalità distruttive feriscano il prossimo e danneggino la produttività aziendale: “I danni provocati dagli stronzi in azienda emergono dai costi dell’aumento del turn over, dell’assenteismo, del calo della dedizione al lavoro, della distrazione e della diminuzione della performance. Quando la paura mostra il suo brutto volto le persone cercano soltanto di coprirsi le spalle e non si preoccupano di contribuire alla crescita dell’organizzazione, non avvertono alcuna spinta a impegnarsi di più per aiutare l’azienda”.

Al contrario le organizzazioni in cui si dà spazio alla comprensione piuttosto che alla paura attraggono più talenti, hanno costi di turn over più bassi, maggiore libertà di condivisione delle idee, minore competizione interna e numerosi vantaggi in quella esterna.

Shona Brown, vicepresidente di Google, spiega che l’azienda segue il motto “Don’t be evil”, perché ritiene che fare lo stronzo sia semplicemente inefficiente.

In ogni azienda bisognerebbe imparare ad aggredire i problemi, anziché i collaboratori.

Read more...

domenica 14 settembre 2008

INTER-CATANIA. Chiarimenti ad uno juventino incazzato

Juve4ever in un commento mi ha gentilmente esortato ad un'analisi sulla discutibile autorete di Terlizzi che ha permesso all'inter di superare la squadra siciliana per 2 reti ad 1.

Come potevo non assecondare tale richiesta?

Palla dentro? Palla fuori? Porta taroccata? Guardalinee comprato? Arbitro venduto? Allucinazioni collettive? I sospetti rimangono ma nonostante i moviolisti hanno cercato di vederci chiaro i dubbi continuano a rimanere.

Ed è proprio questa la novità!! La squadra del presidente Massimo Moratti non ha bisogno di modificare le moviole per cercare di giustificare l'ingiustificabile. Nonostante attente e scrupolose analisi nessuno ha potuto esprimere un giudizio certo.
E' chiaro che la palla in parte era entrata (ricordo che per essere valido il gol deve oltrepassare completamente la linea) e che il piede del portiere era chiaramente dentro la porta. Elementi che hanno indotto l'assistente dell'arbitro a convalidare la rete.
Dunque non vedo elementi sufficienti per poter parlare di scandalo. Anzi il gol era da convalidare.

Mi fa molta rabbia ricevere allusioni del genere da tifosi che hanno sostenuto l'insostenibile, hanno chiuso gli occhi di fronte a favoritismi plateali, hanno difeso gente che ha rovinato l'immagine del calcio italiano nel mondo ed infine cercano di seppellire di merda quelle squadre che sono uscite pulite da uno scandalo senza precedenti.

Tutto questo mi fa notare che il dono della riflessione, per voi tifoni bianconeri, è solo utopia. Sparate "comu li cucummariddi" a destra e a manca solo perchè nessuno vi regala più niente. E' doloroso per voi, abituati a vincere con mezzi leciti (ma soprattutto ILLECITI), iniziare un campionato senza la certezza di vincerlo. Ma è questa la vera bellezza dello sport.

"Cucummariddru" che spara (Ecballium elaterium). In italiano chiamato cocomero asinino. Pura casualità?

Read more...

GENOVA-MILAN

PROFONDO ROSSO(NERO)

Se il campionato si chiudesse oggi il milan andrebbe in serie B con 36 giornate di anticipo. Zero punti e ultima in classifica insieme al cagliari è una vergogna soprattutto per i tifosi della squadra più titolata al mondo.

P.S.
E' un dispiacere pure per i cugini interisti... E non lo dico solo per infierire ulteriormente ma in fondo lo penso realmente. (Forse molto in fondo)

Read more...

venerdì 12 settembre 2008

FANTACALCIO BOMPENSIERE



Sta per iniziare la stagione 2008/2009 del fantacalcio di Bompensiere. Quest'anno ci sarà l'opportunità di inserire le formazioni e visualizzare le classifiche direttamente in un apposito forum. L'accesso al forum sarà consentito solo ai partecipanti del fantacampionato. Le iscrizioni scadranno questa notte alle ore 12:00.

CHE VINCA IL MIGLIORE!!

P.S. dopo Locarno-Inter finita 2 pari, mercoledì 10 settembre il Milan ha perso 2 a 0 contro il Lugano. Che il calcio Svizzero sia in forte crescita? Oppure è stato solo uno scherzo del F(p)ATO? MAH!!!

Read more...

mercoledì 10 settembre 2008

ALLA RICERCA DELLA PARTICELLA DI DIO



In un’ora il primo fascio di protoni ha completato un “giro” di 27 chilometri nel circuito dell’Lhc a Givevra: a pieno regime le particelle arriveranno a 11mila giri al secondo. “Viviamo un momento di nuova fisica” ha detto Roberto Petronzio, direttore dell’Istituto nazionale di fisica nucleare “spesso ai fisici capita di leggere nei libri i racconti di momenti storici, ma questa volta ci siamo anche noi”. L’Lhc del Cern, l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare, è progettato per durare almeno 20-25 anni: tra cinque anni è previsto un upgrade della macchina e degli esperimenti.

Oggi l’energia impiegata è stata un decimo di quella raggiungibile nell’anello del Cern, ma nei prossimi mesi il nuovo acceleratore verrà portato fino alla sua energia “nominale”, cioè a due fasci che viaggiano con una energia di 7 Teraelettronvolt, scontrandosi a una energia di 14 Teraelettronvolt. E similando, così, consizioni simili a quelle di pochi istanti dopo il Big Bang. Uno degli interrogativi più attesi riguarda il bosone di Higgs, soprannominato la “particella di Dio”: “Per l’anno prossimo potremmo avere già avere alcune risposte” sottolinea Petronzio.
Per la prima volta i ricercatori potrebbero essere in grado di osservare il bosone di Higgs che, secondo alcuni modelli teorici è una ipotetica particella elementare, prevista dal modello standard della fisica delle particelle, che gioca un ruolo fondamentale: la teoria la indica come portatrice di forza del “campo di Higgs” che si ritiene permei l'universo e dia massa a tutte le particelle tanto da essere definito “la particella di Dio”.

Lo studioso britannico Hawking sostiene che: “sarebbe più eccitante se non lo trovassimo. Dimostrerebbe che c’è qualcosa di sbagliato nelle nostre idee e che dobbiamo pensare di più per trovare altre spiegazioni. Per questo ho scommesso cento dollari che non lo troveremo”. Il motivo che spinge il genio di Oxford allo scetticismo è da individuarsi nella sua speranza di trovare prove per dimostrare l’esistenza delle ’supersimmetria’, che individuerebbe le particelle simmetriche a quelle che già conosciamo.

E ancora: nell’universo le dimensioni sono soltanto quattro (lunghezza, larghezza, altezza e tempo), come suggerisce anche il senso comune? Per la teoria delle stringhe, un modello che propone di unificare le quattro interazioni fondamentali, ne esistono altre. Che l’esperimento di Ginevra consentirebbe di rilevare.

Oggi l’Europa si riprende il primo posto nella ricerca nel campo della fisica, facendo retrocedere gli Stati Uniti al secondo posto.

Fonti http://blog.panorama.it/, http://www.inviatospeciale.com/ e wikipedia.


QUASI DIMENTICAVO...



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Read more...

martedì 9 settembre 2008

CERN DI GINEVRA: UNA MACCHINA DEL TEMPO OPPURE UNA MINACCIA PER IL MONDO INTERO?



E' scattato l'ultimo conto alla rovescia per il via all' LHC.

Domani alle 9.30 per la prima volta gli scienziati del Cern di Ginevra proveranno a far circolare un fascio di particelle lungo i 27 km della galleria del Large Hadron Collider.

Ma che cos'è questo LHC? Vediamo di capirci qualcosa.

LHC è l'acceleratore di particelle più grande e potente mai realizzato dall'uomo, progettato per far collidere protoni ad un'energia nel centro di massa di 14 TeV, mai raggiunta fino ad ora in laboratorio.

Questi sono gli incredibili dati di questa impressionante macchina:
-27 km di circonfrenza.
-175m di profondità.
-7000 fisici appartenenti ad 80 nazioni.
-le particelle che vengono fatte girare viaggiano ad una velocità simile a quella della luce (velocità impossibile da superare).
-il tunnel è abbastanza grande per far passare un treno.
- vengono raggiunte temperature 1.000.000 di volte superiori al sole.
-i magneti vengono raffreddati con temperature inferiori a quella dello spazio profondo.

E’ la costruzione più imponente e tecnologicamente più all’avanguardia che l’uomo abbia mai costruito.

L’esperimento del 10 settembre si pone l’obiettivo di dimostrare l’esistenza di una particella, finora dimostrata solo matematicamente, detta bosone di Higgs, che, secondo gli scienziati, avrebbe dato peso e massa a ogni altra particella esistente. Durante il test, alcuni atomi verranno fatti passare nei 26 chilometri dell’LHC per 11.245 volte al secondo, sino appunto a ricreare le condizioni che esistevano nell’universo una frazione di secondo dopo il Big Bang.

Quindi tale macchina nasce come l’acceleratore di particelle atomiche più potente al mondo ma riesce a creare forze in grado di distorcere non solo lo spazio, ma anche il tempo. Questo è possibile perchè, come Einstein già diceva nel 1915, secondo la teoria della relatività per la quale la luce compie una curvatura, e tramite questa curva (che a lungo andare forma un cerchio) si è in grado di spostarsi tra il passato il futuro.

Adesso descriverò le finalità e i rischi di quersti esperimenti.

Finalità

Sappiamo ora che il 95% della massa dell'universo non è costituita da materia simile a quella che conosciamo da tempo. Di che si tratta? In altre parole, cosa sono la materia oscura e l'energia oscura?

Esistono le particelle supersimmetriche, (SUSY)?

Esistono le extradimensioni previste da vari modelli emersi dalla teoria delle stringhe? E possiamo "vederle" in qualche modo?

Quali sono le caratteristiche della violazione CPche possono spiegare la dissimmetria tra materia e antimateria, cioè la quasi assenza di antimateria nell'universo?

Verificare sperimentalmente la teoria delle stringhe[3].

Rischi

Per quanto afferma il professor Otto Rossler, chimico tedesco della prestigiosaEberhard University, l’esperimento potrebbe portare a generare un buco nero capace di divorare la terra facendola sparire nel giro di pochi anni; egli afferma chel’esperimento del Cernha le potenzialità per generare questo buco nero pochè durante lacollisione si genererà un enorme energia che potrà portare quindi allaformazione di buchi neri. Ciò ha spinto Rossler e compagni ad affrontare un ricorso presso laCorte Europea dei diritti umani al fine dibloccare l’esperimento.

Ma comunità scientifica sostiene che non c'è nessun pericolo. .. staremo a vedere!!




Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Read more...

L'amicizia

L'altro giorno ho ricevuto un'e-mail che parla della differenza tra un vero amico ed un conoscente...
Mi è venuta voglia di pubblicarla, perché è bene tenerla a mente questa differenza!!


Un semplice conoscente, quando viene a casa tua, agisce come un invitato.
Un vero amico apre il tuo frigo e si serve.

Un semplice conoscente non ti ha mai visto piangere.
Un vero amico ha le spalle temprate dalle tue lacrime.

Un semplice conoscente non conosce i nomi dei tuoi genitori.
Un vero amico ha i loro numeri di telefono nell'agenda.

Un semplice conoscente porta una bottiglia di vino alle tue feste.
Un vero amico arriva presto per aiutarti a cucinare e rimane fino a tardi per aiutarti a pulire.

Un semplice conoscente detesta che tu lo chiami dopo l'orario in cui è abituato adandare a dormire.
Un vero amico ti chiede come mai hai messo tanto tempo a chiamarlo.

Un vero amico si informa della tua romantica storia d'amore.
Un semplice conoscente potrebbe fare dell'ironia su questa.

Un semplice conoscente pensa che l'amicizia sia finita dopo una disputa.
Un vero amico ti chiama dopo una disputa.

Un semplice conoscente si aspetta che tu sia sempre pronto per lui.
Un vero amico è sempre pronto per te.

Un semplice conoscente legge questo messaggio e lo cestina.
Un vero amico lo legge e lo reinvia.


Dedicato a tutti i miei Amici.....
Un saluto da Pavia.

Read more...

lunedì 8 settembre 2008

10 NUOVE FOTO VANNO AD ARRICCHIRE IL "WEB ALBUM" DI BOMPENSIERE


Le ultime 10 foto sono state inserite in modo da comparire nelle prime 10 posizioni dell'album, così eviterete di cercare tra tutte le immagini!!

Read more...

sabato 6 settembre 2008

EQUILIBRI PRECARI


L'idea è geniale ma forse un pò pericolosa. Proporrei...

Read more...

Bere non è la risposta, ma bevendo ti dimentichi la domanda!!

Il 22enne russo Ivan Ukhov, salto in alto, all'Athletissima di Losanna si è riempito di Vodka a causa della rottura sentimentale con la sua fidanzata. Il video è inguardabile... poteva almeno rimanere a casa facendo finta di sentirsi male!!!



Ed ecco a voi le massime preferite da Ivan Ukhov:

Quando beviamo ci ubriachiamo, quando siamo ubriachi ci addormentiamo,
quando dormiamo non commettiamo peccati. Allora ubriachiamoci e andiamo tutti in paradiso!

Nel vino c'è la saggezza, nella birra c'è la forza, nell'acqua ci sono i
batteri.
Proverbio tedesco

Non esistono donne brutte, esiste solo troppo poco Rhum.
Proverbio dominicano
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Read more...

giovedì 4 settembre 2008

Una nuova iniziativa: PROPOSTE PER BOMPENSIERE



Ognuno di noi avrà qualche volta pensato: “se questa cosa l’avessi fatta io sarebbe venuta meglio!!” oppure: “ho un’idea che mi frulla in testa... CHISSA' SE SI POTRA' MAI REALIZZARE”.
Da oggi si potranno inserire in questo post PROPOSTE, CRITICHE, SUGGERIMENTI e quant’altro possa far crescere il nostro paese.
L’unica regola è IL RISPETTO RECIPROCO.
Quindi commenti faziosi e/o non costruttivi verranno vagliati scrupolosamente.

Sono sicuro che molti amministratori locali leggendo questo POST potranno trovare spunti importanti per il futuro di questo paese!!

Read more...

SUPERATI I 100 COMMENTI NEL SALOTTO


E' bello collegarsi e notare che nel salotto i commenti hanno superato quota 100!
Purtroppo qualche inconveniente c'è stato. Mi riferisco al ladro d'identità che ha fatto molto arrabiare vasavasa.
Per superare tale problema, suggerisco agli amici internauti di registrarsi a Blogger. Basta solo selezionare (nel campo SCEGLI UN'IDENTITA') Google/Blogger e dove compare la domanda "Non possiedi un account Google?" cliccare su REGISTRATI QUI (cliccate su questo link e si aprirà la pagina della registrazione). A questo punto potete inserire la vostra e-mail il vostro nome (o qualsiasi altro nome) e una password.

Dopo aver seguito tale procedimento (ci vogliono 2 minuti ) ogni volta che inserirete un commento, basta selezionare l'opzione Google/Blogger e inserire il vostro nome utente e password. Vedrete che accanto al vostro nick (nel commento da voi inserito) comparirà questo sibmbolo:

Il vostro nome diventerà così UNICO e NON RIPRODUCIBILE!!

P.S. se avete un'e-mail con gmail basta inserire quella con la relativa password senza bisogno della registrazione!!

BUONA CHIACCHIERATA

Read more...

martedì 2 settembre 2008

CI VUOLE CORAGGIO

E MOLTA FACCIA TOSTA





ci voleva la radiazione...




Read more...

CERTO CHE VIENE DA RIDERE...


I calcio dipendenti, i fantallenatori e i semplici tifosi saranno ben contenti del fatto che è cominciato il campionato di calcio. Come tutti sapete da due anni "l'Interra" vince, oltre che tornei estivi "prestigiosissimi", anche gli scudetti. Per due anni ci hanno tartassato per le mancate vittorie a causa di Moggi e della sua influentissima cupola. Premesso che la società milanese (non la seconda più titolata al mondo... a proposito prima ora è il boca che ha vinto la coppa del re) non è stato un fallimento soltanto in Italia e che rimane anonima a livello europeo, volevo sottilineare che "i campioni d'Italia" così non li batte veramente nessuno: tutti voi avrete visto "la magia di Ibracadabra" nello stoppare la palla decisiva del gol . Non voglio sminuire la bellezza dell'azione o la bravura di Ibra, ma era evidente che la traiettoria era cambiata in modo anomalo. Va inoltre sottolineato il fallo di mano di Javier Zanetti nel calcio d'angolo anche questo fin troppo evidente. Dite la vostra.. A me viene da ridere e da pensare che forse è meglio stare zitti e non puntare troppo il dito perchè "comu dissi l'anticu: cu sputa 'n cialu (cielo) 'n faccia ci torna".
Noi juventini ormai, capito l'errore, agiamo diversamente: la nostra sudditanza psicologica non la subiscono più gli arbitri, bensì il nostro carissimo amico Burdisso che in occasione della partita del 22-03-08 ha fornito un ottimo assist a Trezeguet che non ha potutto fare a meno di infilare la palla in rete. Che dire: GRAZIE MORATTI...

Read more...

Ricardo Quaresma è dell'Inter

Staremo a vedere di che pasta è fatto questo giocatore...

Read more...

lunedì 1 settembre 2008

TIFO VIOLENTO

I SOLITI MINCHIONI

20 autobus su 39 danneggiati. E gli atti di vandalismo di alcuni ultras napoletani sul treno per la capitale costeranno 500 mila euro.


Provo un profondo senso di amarezza ogni qual volta vedo certo imbecilli comportarsi seguendo la loro indole.

Read more...

Lettori fissi

Clicca sull'icona sottostante per inserire questo blog tra i favoriti di technorati
Add to Technorati Favorites

Segnalato da

Questo Blog sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee quindi è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Creative Commons License

Amici di BlogPensiere

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato con periodicità non definita; non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Template aggiornato e riadattato per BlogPensiere da Giovanni Diliberto

Back to TOP